I nostri Tweets



Movimentazione comunitaria di cani e gatti

Si è tenuta giovedì 18 maggio u.s., presso l’Auditorium “Generale Cosimo Piccinno” del Ministero della Salute, la Conferenza Stampa per la presentazione della seconda edizione del Manuale "Procedure per l'esecuzione dei controlli nella movimentazione comunitaria di cani e gatti", frutto della collaborazione tra la Direzione Generale della Sanità Animale del Ministero della Salute la Federazione Nazionale degli Ordini dei Veterinari Italiani (FNOVI) e la Lega antivivisezione (LAV).
Il Manuale è un vademecum ad uso delle autorità competenti, dei veterinari ufficiali e degli  Organi di Polizia per l'orientamento all'interno del complesso quadro normativo nazionale e comunitario che regola la movimentazione degli animali d'affezione tra i Paesi dell'UE.

L'esigenza di aggiornare il manuale, la prima edizione risaliva al 2010, è nata dalle nuove modifiche apportate alle norme comunitarie che regolano le movimentazioni di animali domestici anche in assenza di finalità commerciali.
A proposito del diffuso fenomeno della introduzione illegale degli animali, Gaetano Penocchio, Presidente FNOVI, ha spiegato la pericolosità di questa pratica che non è in grado di garantire la non trasmissibilità di zoonosi, mentre Silvio Borrello, responsabile della Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della Salute, ha accennato agli accordi stipulati con il Ministero degli interni affinché vengano fatti controlli sulle strade per evitare il fenomeno del traffico illegittimo.
Quali sono stati gli apporti della FNOVI e della LAV e quali le finalità? Lo abbiamo chiesto a Carla Bernasconi, Vicepresidente FNOVI e ad Ilaria Innocenti, Responsabile Lav, animali familiari.
Tutti i dettagli nelle interviste.

Fonte: Ufficio stampa FNOVI

Amministrazione Trasparente