Giuseppe Sala incontra i Medici Veterinari

E’ Giuseppe Sala il primo dei candidati sindaco di Milano ad aver incontrato l’Ordine dei Medici Veterinari per affrontare il tema del rapporto tra cittadini e animali. Sull’argomento, l’Ordine ha recentemente lanciato a tutti i candidati un programma in sette punti per evidenziare criticità e proporre soluzioni adeguate. L’incontro con Giuseppe Sala è stato organizzato da Rosaria Iardino, Consigliera e Vicepresidente Commissione benessere, qualità della vita, sport e tempo libero del Comune di Milano, e promotrice del Comitato per la cittadinanza degli animali. Il Comitato si prefigge lo scopo di raccogliere il testimone dell’attività svolta finora dalla giunta uscente e di incrementarla per migliorare la qualità della vita degli oltre 300.000 animali domestici e dei loro proprietari.

 

Tra le proposte del Comitato e quelle dei medici veterinari presentate a Sala, sono emersi diversi punti di incontro: dalla necessità di approvare un nuovo regolamento per la tutela degli animali all’istituzione di convenzioni per i cittadini indigenti, dall’importanza della formazione per i proprietari di animali alla necessità di coinvolgere maggiormente le scuole nell’educazione ad un sano e consapevole rapporto con gli animali.

“Milano è una città pet friendly – spiega Giuseppe Sala - ma c’è ancora molta strada da fare. L’attenzione di una città alle esigenze degli animali e dei loro proprietari è un importante indicatore di civiltà e sarà sicuramente compito della prossima giunta intervenire sui problemi evidenziati. Una città pet friendly si dimostra sempre più contemporanea, aumentando ulteriormente la propria capacità attrattiva.”

“Per mettere in pratica i punti più delicati della nostra proposta – aggiunge Carla Bernasconi, Presidente Ordine dei Medici Veterinari di Milano – come la medicina veterinaria in convenzione per le fasce economicamente più deboli attraverso un fondo gestito da una onlus, è necessario che ci sia stretta collaborazione tra Istituzioni e figure tecniche. Come medici veterinari, viviamo quotidianamente i problemi esistenti e, in quanto tecnici, siamo in grado di individuare soluzioni fattibili e attuabili in tempi ragionevolmente brevi. Diamo quindi la massima disponibilità alla prossima giunta per supportare nella realizzazione delle proposte.”

“La funzione sociale degli animali d’affezione è di primaria importanza – conclude Rosaria Iardino - si pensi al supporto che rappresentano per gli anziani o le persone che vivono sole. Per cui un’amministrazione che abbia a cuore gli interessi della città di loro non può non occuparsi. Un primo, cruciale, passo da affrontare è l’approvazione del regolamento per la tutela degli animali, che innescherebbe un circolo virtuoso in grado di rendere più semplice la realizzazione delle altre iniziative auspicate.”

Seguono approfondimenti: programma in 7 punti dell’Ordine dei Medici Veterinari di Milano e proposte del Comitato per la cittadinanza degli animali.

 

Amministrazione Trasparente